Un osservatorio sul femicidio in Canada. Un esempio per tutti Stati


È il nostro lavoro insieme che farà la differenza e assicurerà che donne e ragazze uccise dalla violenza non siano dimenticate e che sempre meno donne e ragazze debbano essere ricordate in futuro.

femicide canada

Le Nazioni Unite, vista l’urgenza e la serietà del problema del femicidio, hanno recentemente richiesto ad ogni paese aderente di creare un osservatorio sul tema per comprendere a fondo il fenomeno.

Abbiamo qui voluto portare una sintesi della ricerca in quanto il Canada è uno dei pochi paesi che ha risposto prontamente alla richiesta dell’ONU istituendo il CFOJA, l’Osservatorio Canadese del Femicidio per la Giustizia e la Responsabilità, organismo di 15 associazioni impegnate contro la violenza alle donne istituito nel 2017.

Per tutto l’anno 2018 l’osservatorio canadese ha raccolto e analizzato dati sul femicidio nel proprio territorio delineando in modo più sistematico i criteri di ricerca del fenomeno ed offrendo uno spunto di riflessione per gli altri paesi.

Lo studio è stato possibile grazie al supporto fornito dal team di ricerca del CSSLRV, centro per lo studio delle risposte sociali e giuridiche alla violenza e all’Università di Guelph (Ontario).

L’obiettivo dell’Osservatorio è individuare un focus chiaro e condivisibile, di portata nazionale, sul femicidio attraverso: (1) la raccolta e l’analisi della documentazione sulla modalità di messa in atto dei femicidi in Canada; (2) il monitoraggio delle risposte statali, giuridiche e sociali a tali uccisioni.

La ricerca dal titolo #CallitFemicide, scaricabile online nelle due lingue (inglese e francese), raccoglie le riflessioni e i dati di quanto emerso da un anno di raccolta dati a livello nazionale includendo il femicidio intimo e non intimo e indagando sulle motivazioni misogine che hanno portato al delitto.

Il report è diviso in sei sezioni ognuna delle quali approfondisce un aspetto del femicidio, in particolare raccoglie e analizza i dati emersi dalle notizie dei mass media, sia nel contesto canadese sia a livello internazionale.

La sezione I focalizza l’attenzione sulla storia e l’evoluzione del termine “femicidio” osservando sia il contesto internazionale sia quello canadese e definendo dei parametri di ricerca secondo la prospettiva del CFOJA. Nella sezione II la ricerca si concentra in particolare sui dati emersi in Canada nel 2018 considerando le donne e le ragazze minori sopra i 14 anni.  Nella sezione III l’analisi diventa più interessante anche per l’Italia, in quanto mira a comprendere quali sono gli indicatori motivazionali e i patterns ricorrenti che contraddistinguono gli omicidi di genere contro le donne e le ragazze. Ciò consente di creare un profilo maggiormente definito del contesto più critico, in cui le donne e le ragazze possono trovarsi, e quali i fattori di rischio che potrebbero essere riconosciuti precocemente per un intervento preventivo. Questi aspetti vengono analizzati nella IV sezione. Nella V sezione si suggeriscono gli ambiti di ricerca da approfondire, soprattutto in merito al modo in cui viene trattato il fenomeno dai Media, nei Tribunali e dalla legislazione sia locale sia internazionale. La VI e ultima sezione è dedicata al ricordo delle vittime.

Nel 2018 148 donne sono state uccise in Canada. Questo report è in loro memoria, per ricordare loro e tutte le donne uccise dalla violenza maschile. Alle loro famiglie, alle loro amiche e ai loro amici affinché possano piangerle e celebrarle.

Sabina Leggio

____________________________

#CallItFemicide: understanding gender-related killings of women and girls in Canada 2018, https://femicideincanada.ca/callitfemicide.pdf
Centre for the Study of Social and Legal Responses to Violence, University of Guelph (Ontario) https://violenceresearch.ca/